Di Alice Park

Aprile 27, 2018 11:56 AM EDT

Quick — qual è la stanza più germiest in casa?

Potresti essere sorpreso di apprendere che non è il bagno. Insetti microscopici e batteri in realtà favoriscono la cucina, dove si mangia e si prepara il cibo., E il nesso di tutta quell’attività microbica potrebbe essere seduto proprio accanto al lavandino della cucina: sulla spugna. Se stai lavando i piatti a mano, le tue tazze, piatti e posate potrebbero non essere pulite come pensi.

In uno studio del 2017 pubblicato su Scientific Reports, i ricercatori tedeschi hanno fatto un’analisi germinale delle spugne da cucina con alcuni risultati sorprendenti. C’erano 362 diversi tipi di batteri in agguato nelle fessure delle spugne che raccoglievano dalle case ordinarie, in numeri sorprendenti — fino a 45 miliardi per centimetro quadrato. (Questo è circa la stessa quantità trovata nel campione di feci umano medio.,) Considerando le dimensioni di una tipica spugna per piatti, sono quasi 5,5 trilioni di insetti microscopici che strisciano sulla cosa che usi per” pulire ” i tuoi piatti.

Tale importo ha persino sorpreso i ricercatori che hanno condotto lo studio. ” Era da uno a due ordini di grandezza in più di quanto inizialmente ci aspettassimo di trovare”, afferma Markus Egert, professore di microbiologia e igiene presso la Furtwangen University, che ha guidato lo studio. Quando Egert e il suo team hanno visualizzato i batteri al microscopio, l’impatto 3D è stato ancora più allarmante. ” Nessuno aveva mai visto batteri seduti all’interno di una spugna”, dice., “Un problema che abbiamo con batteri e microbi è che non possiamo vederli. E se non li vedi, non credi che ci siano.”

Ecco i cattivi segreti della tua spugna da cucina-e cosa dovresti usare per lavare i tuoi piatti.

Perché non si dovrebbe usare una spugna

Il modo ideale per disinfettare piatti e tazze è quello di farli passare attraverso la lavastoviglie. Poiché una lavastoviglie cicli sia l’acqua calda che il calore caldo durante la fase di asciugatura, è un modo efficace per pulire gli utensili da mangiare. Ma è importante utilizzare l’intero ciclo energetico per ottenere i migliori risultati., I risparmiatori di energia utilizzano meno energia e quindi generano meno calore per la sanificazione. (Il calore è importante per distruggere i microbi.)

Se non si utilizza una lavastoviglie, è probabile che si scelga una spugna da cucina. Ma le spugne sono terreno fertile ideale per i batteri, data la quantità di residui di cibo che può attaccare su e all’interno delle superfici porose, e i numerosi paradisi umidi che attirano gli insetti e forniscono terreno fertile per loro di riprodursi. ” La spugna non si asciuga mai”, afferma Leslie Reichert, esperta di pulizia verde e autrice di Joy of Green Cleaning., “È l’ambiente perfetto per i batteri never non risciacqui mai completamente il cibo dalla spugna.”

La buona notizia è che gli insetti che risiedono in queste spugne non sono generalmente quelli che possono farti ammalare. Egert non ha trovato i batteri comuni che causano malattie di origine alimentare, come salmonella, E. coli e campylobacter. Tuttavia, è possibile che questi bug che causano malattie siano stati semplicemente sopraffatti dal gran numero di altri bug; Egert sospetta che se i ricercatori guardassero abbastanza duramente, li troverebbero in alcune spugne.,

Il modo migliore per lavare a mano i piatti

Utilizzare una spazzola di plastica o silicone. Le spazzole tendono a rimanere più asciutte quando non vengono utilizzate e non hanno tante fessure profonde come spugne dove possono crescere acqua e batteri. “Puoi stare in piedi o metterli in un caddy dove è probabile che si asciughino”, afferma Carolyn Forte, direttore del laboratorio di elettrodomestici e prodotti per la pulizia del Good Housekeeping Institute. “Il materiale non è poroso come una spugna, e se qualcosa è attaccato al pennello, puoi vederlo e sciacquarlo.,”Sono anche facili da pulire; dovresti eseguirli in lavastoviglie una volta alla settimana o giù di lì.

Come pulire una spugna

Se ti ostini a usare una spugna, dovresti fare pace con la pulizia frequente e buttarla fuori.

Il semplice sapone e l’acqua non lo taglieranno. Nello studio di Egert, le spugne che sono state pulite in questo modo ospitavano più batteri. Questi microbi erano più probabilità di essere il tipo che sono più resistenti ai detergenti in quanto sono sopravvissuti alla pulizia, e potrebbero potenzialmente causare danni alla salute umana., In altre parole, se si pulisce la spugna nel modo sbagliato, si sta selezionando per i batteri più cattivi. ” Una pulizia impropria può peggiorare la situazione”, dice. “La pulizia, specialmente da parte di esperti non addetti alla pulizia a casa, di solito non pulisce tutti i batteri all’interno perché c’è una quantità così grande di microbi. Alcuni sopravvivono e diventano più resistenti; se lo fai un paio di volte, potresti scegliere per più comunità patogene.”Ecco perché Egert consiglia di cambiare le spugne da cucina settimanalmente per evitare l’accumulo di batteri.

Ancora, ” è possibile pulire le spugne”, dice Forte., Gli esperti di pulizia della casa consigliano di disinfettare le spugne per piatti ogni pochi giorni in vari modi, dall’ammollo in una soluzione di candeggina allo zapping nel microonde o al funzionamento attraverso la lavastoviglie.

Good Housekeeping ha confrontato questi tre metodi e ha scoperto che la candeggina e la soluzione acquosa hanno funzionato meglio nella rimozione del 99,9% dei batteri salmonella, E. coli e pseudomonas aggiunti per testare le spugne. Hanno creato una soluzione di 3 cucchiai di candeggina in un litro d’acqua e hanno inzuppato le spugne germinose per cinque minuti, poi le hanno sciacquate.,

ALTRO: Le 5 cose più sporche che tocchi ogni giorno

Il metodo più efficace successivo era il microonde. Non ha ucciso tanti E coli come il metodo della candeggina, ma ha comunque distrutto abbastanza per disinfettare le spugne. Forte dice che è importante bagnare accuratamente la spugna prima di fare lo zapping, per evitare che prenda fuoco nel microonde. È anche importante asciugare accuratamente la spugna prima di utilizzarla per lavare nuovamente i piatti, poiché l’umidità potrebbe attirare più batteri.,

Gettare la spugna nella lavastoviglie era la strategia di pulizia meno efficace dei tre, anche se il lavaggio in lavatrice ha ucciso il 99,8% degli insetti. Se si opta per questo metodo, assicurarsi di non utilizzare l’opzione di risparmio energetico.

È anche possibile scegliere una spugna che non è fatto da carta o pasta di legno, che è quello che viene utilizzato per fare spugne di cellulosa tradizionali. Molti sono ora realizzati con materie plastiche meno porose e assorbenti, e quindi meno probabilità di trattenere l’umidità che attira i batteri., Reichert raccomanda anche spugne di schiuma a base vegetale infuse con una soluzione detergente agli agrumi che tiene a bada i batteri per circa un mese.

Cosa fare con la tua vecchia spugna sporca

Se gettare le spugne spesso sembra uno spreco, Egert suggerisce di usarle in altre parti della casa dove i batteri potrebbero non essere così importanti, come pulire i pavimenti o le attrezzature per il giardinaggio. Fino a quando le spugne germy non vengono utilizzati sui piatti, bicchieri o posate che si mangia con ogni giorno, la spugna non dovrebbe causare problemi.

Contattaci all’indirizzo [email protected]